Biodiversità


"Credo che avere la terra e non rovinarla
sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare".
(Andy Warhol)

Un paradiso per
flora e fauna

Amare la natura significa rispettare, proteggere e avere cura anche delle piante e degli animali che la abitano

biodiversity-friend-rosarubra

Con il termine biodiversità si intende in generale la varietà della vita presente sul nostro pianeta. Non si tratta di un concetto nuovo, dato che è il frutto di 3 miliardi e mezzo di anni di evoluzione, anche se la parola “biodiversità” è abbastanza nuova e risale al 1985, come contrazione dei termini “diversità – biologica” (fonte wwf).
La biodiversità è un patrimonio di tutta l’umanità in quanto garantisce la sopravvivenza della vita sulla Terra, per questo è così importante averne cura e impegnarsi per ridurne il più possibile la perdita.

Ogni luogo è unico e irripetibile proprio per la presenza di tutte quelle specie animali e vegetali e di tutti quei microrganismi che ne caratterizzano la biodiversità.

``E' nel cuore dell'uomo che lo spettacolo della natura vive. Per vederlo, bisogna sentirlo``.

Le api

Oltre ad essere fondamentali per la tutela della biodiversità, le api sono anche un indicatore biologico di qualità dell’aria. Le piccole operaie, infatti, non riescono a sopravvivere in un ambiente che non sia al cento per cento salubre. Ecco perchè sono in corso in tutto il mondo manifestazioni in difesa delle api, attualmente a rischio d’estinzione a causa dell’utilizzo massivo di pesticidi e insetticidi e delle conseguenze portate negli anni dall’agricoltura industriale.

L’ape è fin dai tempi antichi un emblema di operosità, un insetto simbolico in miti, leggende e religioni, noto già dalla preistoria per la propria utilità. Essendo il miele nell’antichità l’unica fonte di zucchero, l’ape, sua produttrice, era tenuta in alta considerazione. Oggi conosciamo bene il prezioso lavoro delle api e degli altri insetti impollinatori: un terzo del nostro cibo  dipende proprio dalla loro opera di impollinazione. Se questi preziosi insetti sparissero, le conseguenze sulla produzione alimentare sarebbero devastanti, ecco perchè difenderle è un dovere di tutti.

Nella nostra tenuta le piccole operaie vivono in un quello che ci piace definire “resort per api”. Qui sono libere di svolgere il loro lavoro di impollinazione così importante per tutti noi, contribuendo alla tutela della biodiversità. Il miele prodotto è unico e contiene tutta l’essenza dei “mille fiori” selvatici e delle erbe spontanee che crescono circondate dai boschi di querce.

Le piante officinali

Il nostro quotidiano impegno nei confronti della natura che ci ospita si traduce in uno studio continuo delle tecniche di agricoltura biodinamica, indispensabili per riportare il terreno com’era in origine, proteggere la biodiversità e garantire il miglior frutto possibile per i nostri vini.

In questo importante percorso ci vengono in aiuto anche le piante officinali, note fin dall’antichità per le loro proprietà curative e benefiche.

Il nome deriva dal latino “officia”, come venivano chiamati i laboratori dove si procedeva all’estrazione dalle piante delle essenze utilizzate nella medicina popolare. Infatti, con l’espressione “piante officinali” si intendono sia le piante aromatiche, sia quelle medicinali. Dagli antichi egizi, ai romani, fino ai giorni nostri, le piante hanno sempre svolto un ruolo importante nella cura e nel benessere degli esseri umani. La stessa cosa accade per il terreno, l’aria e gli animali.

Le piante officinali sono “visitate” dalle api e altri insetti impollinatori, favorendo così la biodiversità, e i loro estratti sono utilizzati per concimare e fertilizzare il terreno, rendendolo forte, sano, vigoroso e più “protetto” da agenti esterni grazie alle proprietà benefiche delle piante. Come una sorta di cura vitaminica che rinforza gli anticorpi.

Ecco alcune delle piante presenti in tenuta, dalle quali estraiamo gli olii essenziali da utilizzare per i nostri preparati biodinamici: lavanda, timo, salvia, ruta, santolina, issopo, rosmarino, alloro, borragine.

Albergo per insetti

Un modo molto efficace per favorire la biodiversità e proteggere le piante dall’attacco di insetti dannosi è costruire “alberghi per insetti utili”.

Cosa sono gli insetti utili e perché abbiamo edificato tanti hotel per loro nella nostra tenuta? Tutti gli esseri viventi hanno un ruolo ben preciso in natura e spesso varietà, ricchezza, lotta genetica ed equilibri si perdono a causa dell’abuso di pesticidi e di tecniche di agricoltura invasive e non rispettose dell’ecosistema naturale. In biodinamica, gli insetti hanno un ruolo fondamentale per la tutela della biodiversità, oltre ad essere, in alcuni casi, davvero formidabili nella difesa di piante e vigneti da infestazioni e malattie.

Questi strutture per insetti funzionano come veri e propri alberghi, dotati di tutti i confort e con “stanze” studiate ad hoc per le esigenze dei vari “ospiti”. I Cervi volanti, ad esempio, hanno bisogno di pezzetti di legno marcio e bagnato per garantire il sostentamento delle loro larve; le Api solitarie alloggiano in comode cellette piene di ceppi di legna e canne da bambù, decorate con sabbia e pezzetti di terracotta; libellule e falene scelgono le stanze ai piani superiori, in verticale, dove possono accedere comodamente alle loro suite, arredate con legna secca e cortecce, mentre coccinelle e forbicine amano le stanze foderata in paglia.

``In natura il ruolo dell'infinitamente piccolo è infinitamente grande``.
L. Pasteaur

Rosarubra's friend

Quando parliamo di biodiversità non ci riferiamo solo alle piante, agli insetti o ai microrganismi, ma anche alla fauna selvatica, agli uccelli migratori o stanziali, fino alle specie da cortile in via d’estinzione.

Il nostro habitat è perfetto per offrire asilo ai migratori come gli aironi, ad esempio, che di frequente scelgono i nostri laghetti per riposarsi dopo il lungo viaggio. Passeggiando tra le querce secolari può capitare di sentire lo squittìo di timidi scoiattoli che giocano sui rami e, se si presta attenzione al terreno, sarà possibile imbattersi in qualche strana buca, sarà forse la talpa che cerca un varco tra le radici della fugacee in cerca di cibo? Volgere lo sguardo al cielo è un obbligo quando ci si trova dalle nostre parti: un bellissimo falco  potrebbe librarsi con le sue grandi ali proprio davanti ai vostri occhi.

L’attenzione verso la tutela della biodiversità, in tutti i suoi aspetti, ci ha condotto verso un’attività alla quale teniamo molto: il recupero di animali da cortile ormai in via d’estinzione. All’interno della tenuta è possibile visitare una piccola aia, dove alloggiano e crescono alcune specie da tutelare, come il Brahma.

Chiudi ()